31 gennaio 2013

Reclami sulla sanità pubblica o convenzionata

Ti sei accorto di un comportamento scorretto o di una pratica irresponsabile in un ospedale, in un distretto o in un qualunque ambito sanitario dell'ASL o convenzionato con l'ASL (compreso una visita o un trattamento domiciliare) ?

Non so quanto in concreto possa servire, ma credo che male non possa fare:

Fai un reclamo presso l'URP (Ufficio Repazioni col Pubblico) dell'ASL di competenza.

Cerca con Google e troverai la pagina che ti mette al corrente del funzionamento del reclamo, delle modalità con cui eseguirlo (compreso l'invio di un'email) e di cosa può accadere successivamente.

Ad esempio io ho cercato con Google

asl arezzo ufficio relazioni pubblico

e ho trovato questa pagina.

Interessante come nella stessa pagina c'è scritto che è possibile inviare anche dei ringraziamenti. Se del caso, perché no?

Naturalmente un reclamo presso l'URP non preclude la possibilità di intentare una causa civile e/o penale, consigliabile quando c'è stato un danno che merita un risarcimento.

Il semplice reclamo ritengo sia consigliabile per segnalare casi di maleducazione, disorganizzazione e procedure non corrette (occasionali o di abitudine) sotto vari punti di vista... nonché per dare consigli per una maggiore efficienza.

Io ho inviato il mio reclamo pochi minuti fa, relativo a un fatto di ieri mattina... Vediamo se avrò un riscontro  entro 30 giorni come previsto dal Regolamento aziendale di pubblica tutela dell'ASL della mia zona (ehi... il documento inizia con "L'Azienda USL 8 di Arezzo si impegna a garantire [...]"... USL invece di ASL? Dicitura non aggiornata?! Quasi quasi reclamo anche per questo.

Aggiornamento 1 feb 2013: mi ha risposto la responsabile Ufficio Relazioni con il Pubblico e Customer Satisfaction (sì, tale anglòfonism compare sotto la firma) dicendomi di aver inviato la mia email alla responsabile del distretto per gli approfondimenti necessari. Approfondimenti... Accipicchia.

12 gennaio 2013

Musica royalty free (anche per uso commerciale)

Hai bisogno di musica per il tuo sito, video da caricare sul web, film o videocorsi che vuoi creare e distribuire in DVD, o di musica da diffondere nel tuo negozio, palestra, ristorante, etc?

C'è la questione dei diritti d'autore.

Ecco i sistemi per dover affrontare la minore spesa possibile senza necessariamente rinunciare a una bella canzone o a un buon sottofondo musicale strumentale:
  • Comporre, suonare e registrare tu stesso le tracce audio con strumenti più o meno tradizionali. In questo caso naturalmente i diritti d'autore sono i tuoi (a meno che qualcuno non ascolti la tua musica e corra a "brevettarla" prima che lo abbia fatto tu e ti freghi)
  • Usare uno strumento che genera musica da sé o con la pressione di pochi tasti, come una di quelle tastiere da piano-bar
  • Usare musica composta e registrata da chi la regala o vende in cambio di pochi euro e/o della citazione dell'autore, senza pretendere altri futuri pagamenti a seconda di quante copie del tuo DVD vendi, quante volte la fai ascoltare in pubblico, etc.
Se decidi per questa terza possibilità potresti trovare utili vari siti Internet che offrono musica royalty free. Di seguito ne elenco alcuni con le caratteristiche vigenti al momento della pubblicazione del presente articolo, che naturalmente in futuro potrebbero cambiare (ti sarò grato se eventualmente me lo farai notare nei commenti).

Incompetech
Sito del compositore Kevin MacLeod, che offre le sue tracce audio divise per genere (in questa pagina) con licenza Creative Commons 3.0. Occorre citare titolo del pezzo, autore e indirizzo del sito. Kevin non pretende ma gradisce un ringraziamento che può essere sotto forma di donazione di denaro ma non solo, come spiega in questa pagina.
Si può anche usare la sua musica senza citare la fonte, in questo caso a pagamento: 30 dollari per la prima traccia audio, 25 per le seconda e 20 dalla terza in poi.

Audionautix
Musiche di Jason Shaw, anch'esse sotto licenza Creative Commons 3.0, ordinate per genere.

Square Peach Music
Vendono singole tracce musicali suddivise per genere. Ogni traccia costa 6,75 euro (almeno nel momento in cui sto scrivendo quest'articolo). Non è obbligatoria la citazione della fonte.

Anthony Kozar
(gli basta essere citato)

Jewelbeat
Centinaia di tracce audio e loop gratis, per i quali è richiesta la citazione della fonte, e migliaia di tracce audio a 99 centesimi di dollaro, per le quali la citazione non è obbligatoria

Danosongs
Musica del compositore Dan O. Gratuitamente usabile a patto di citare la fonte oppure pagando 10 dollari.

Smartsound
www.smartsound.com
Musiche suddivise per genere, tutte a pagamento. I brani, acquistati singolarmente, costano 59,95 $. Ci sono grossi sconti acquistando interi album o più album.

Se conosci altri siti simili, suggerisci pure!

Fai parte di TimeRepublik?

Se hai trovato utili o interessanti i miei articoli...