Visualizzazione post con etichetta spam. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta spam. Mostra tutti i post

09 febbraio 2017

Spam telefonico da Geoplan - "Solo per informare", certo.

Pochi minuti fa squilla il telefono fisso. Rispondo, e c'è una donna che dice di chiamare da Geoplan, e che stanno rifacendo lo stradario.

E dice che vorrebbe fissare un appuntamento con me per spiegarmi come verrà fatto il nuovo stradario, dove saranno aggiunte le varie attività commerciali.

Dice che quello che mi propone è un incontro a titolo informativo, solo per darmi informazioni, per spiegarmi, etc.

Le chiedo cosa vendono. Mi risponde "Nulla".

Le chiedo cosa succede esattamente in questo incontro. Mi risponde che mi verrà spiegato (un'altra volta) come verrà fatto lo stradario. Ma a me che me ne importa come verrà fatto? Lo devono fare loro, mica io.

Dice che successivamente, se la cosa interessa, le persone interessate potranno richiamare, e che però questo incontro, giusto una mezz'ora, è solo per informare.

Quando ti dicono così emerge chiaramente che l'interlocutore o interlocutrice ha ricevuto istruzioni secondo cui deve adoperarsi con le unghie e coi denti a non dire che c'è qualcosa in vendita. Però quando lo fa, l'effetto ottenuto è la voglia di prenderla a calci in bocca. Farebbe pena se non facesse rabbia. E quindi è giusto tortuarala estorcendole dalla bocca cucita la verità, di cui ho già parlato in questo articolo, che a sua volta rimanda anche a quest'altro articolo (ehi, inizio a essere ripetitivo... 3 articoli che parlano della stessa cosa... tipo vecchietto).

Addirittura le chiedo, voglioso di spendere soldi, SE POSSO comprare qualcosa. Mi risponde che il colloqui è a titolo informativo, poi chi è interessato a dei servizi richiamerà. La vendita e l'acquisto sono proprio un tabù per questa signora.

Allora riprovo in un altro modo.

Le chiedo: "Allora, cosa succede esattamente? Una persona viene a parlare con me e mi spiega come verrà fatto il nuovo stradario. Poi, se sono interessato, io chiamo e cosa posso ottenere?"

Risponde che ho la possibilità di far inserire la mia attività commerciale nel loro stradario. Chiedo se questo è un servizio a pagamento. Mi risponde di sì. E che però l'incontro che mi propone è solo per darmi informazioni. Forse pensa che io sia sordo, o forse ha un qualche disturbo del comportamento che le fa ripetere la stessa frase. Non dev'esser bello. Speriamo nella prima ipotesi.

Posso finalmente dirle che quindi sta facendo pubblicità, e questo è illegale, visto che non ho mai autorizzato Geoplan a chiamarmi a questo scopo. Le consiglio di trovarsi un lavoro onesto... Clack.

È chiaro a tutti che sono parolacce espressioni tipo "merda", "vaffanculo", "cazzo", "petaloso", "laicità". E c'è chi si infastidisce e si indigna sentendo cose del genere (non per nulla io di solito evito di pronunciarle o di scriverle). Ora io mi chiedo: perché non vengono inserite nella lista delle volgarità frasi che insultano l'intelligenza dell'interlocutore come "Non è pubblicità, è solo per darle informazioni" ?

...Poi cerco con Google geoplan spam e cosa trovo? Una pagina di tellows con commenti di utenti che hanno avuto esperienze come la mia. Che sommo stupore.

E inoltre... una cosa: ma visto che esistono Google Maps e My Business, che sono gratis... a che serve un servizio a pagamento come Geoplan? Ehi, avrei potuto accettare l'appuntamento per farmelo spiegare. E però no, non voglio fissare un appuntamento con chi dice certe cose che, vedi su, per me sono oscene ed offensive volgarità. Tanto la mia idea TVAST, lanciata nel 2012, non ha avuto nessun successo e non ho voglia di concretizzarla da solo.

Ecco, ho appena finito di scrivere questo articolo e ricevo un'altra telefonata.

- Pronto?
- Pronto?

Quando al mio "Pronto?" c'è una che risponde "Pronto?" riattacco subito. È sempre una callcenterista maledetta.

Ecco, mi è venuta in mente una cosa con cui forse mi farò capire. Mi farò capire, in particolare, dalle callcenteriste femmine un minimo carine.
Callcenterista femmina un minimo carina, hai presente che sensazione hai quando è buio e mentre cammini per strada un gruppo di uomini a te sgraditi ti fischia, o addirittura uno di loro ti dà una pacca sul sedere o ti molesta in un modo del genere? E magari dopo averlo raccontato qualche maschio ti dice "Eh, cosa vuoi che sia, mica ti ha ammazzato o violentato! Sono altri i mali di questo mondo!"
Hai presente come ti senti in questi casi? Ecco, io mi sento più o meno uguale quando tu mi chiami e mi dici quelle cose.

Aggiornamento del 14 febbraio:

Drin drin. Squilla il telefono fisso.
Una donna chiede di me e dice di essere di Geoplan.
Dico io: "Ancora???"
Lei: "Eh sì. Lei qui risulta come persona da contattare, perché non siamo ancora passati da lei a consegnarle il materiale informativo sullo stradario"
Io: "Ma non avevo già parlato con lei? È sempre la stessa che si occupa delle telefonate, giusto?"
Lei: "Sì, se ha parlato con qualcuno ha parlato con me"
Io: "Credevo di averglielo fatto capire: le informazioni, che vengono date allo scopo di vendere, sono comunque pubblicità; dal punto di vista legale lo sono; quindi è illegale chiamare chi come me non ve ne ha dato l'autorizzazione, e che come me è iscritto al Registro delle Opposizioni; e le avevo già consigliato quindi di trovarsi un lavoro onesto. Lo faccia al più presto, mi raccomando."

Impareranno mai?
Non senza sanzioni efficaci, ahimè.
Intanto io, col mio umile contributo, do la mia umile sanzione - quando ho voglia - con questo blog.

28 aprile 2014

Primi sui motori: i suoi telemarketer non volevano vendermi niente. Solo rompere.

Mesi fa, pur essendo iscritto al Registro delle Opposizioni, sono stato chiamato 2 volte al cellulare a distanza di pochi giorni da ragazzetti che esordivano più o meno con questa frase:

"Salve, sono xxxx di Primi sui motori, non vogliamo venderle niente, non si preoccupi..."

Mia risposta alla prima telefonata: "Non mi interessa".

Mia risposta alla seconda telefonata: "Ancora???" - "Ah, perché era stato già contattato? Scusi..."

Stamattina si rifà vivo il terzo telemarkettaro.

"Buongiorno, sono xxxx di Primi sui motori, non vogliamo venderle niente, non si preoccupi..."

Oh, questi qua non mi vogliono vendere nulla. Rompere le palle, però, lo desiderano con tutto il cuore.

Mia risposta:

"Guardi, il fatto che facciate telefonate a freddo significa che di marketing non capite un cazzo; anche perché mi chiamate una terza volta dopo che per due vi ho detto di non contattarmi".

Cosa ci ha guadagnato l'azienda in questione? Un articoletto sul presente blog che descrive il comportamento di chi chiama un utente iscritto al Registro delle Opposizioni, lo prende per le mele dicendo che non vuole vendere nulla, e che pubblicizza un'azienda che vende... cosa? Marketing.

Mi sono appuntato numero di telefono e orario; visto che la Primi sui motori, vedo, già è stata multata per spam l'anno scorso per 23.000 euro e non è servito, se qualcuno mi richiama a loro nome non avverto il Garante della Privacy. Faccio direttamente querela per molestia.

Un utente Facebook che lavora per Primi sui motori mi segnala che le telefonate spam sono tutte provenienti da call center di aziende esterne... E infatti io la querela mica la faccio a Primi sui motori, che magari è vittima dei callcenteristi che si comportano scorrettamente a danno della sua reputazione. Quando non si è sicuri del mittente, sempre fare querela contro ignoti, come ho spiegato in questo articolo. A individuarli ci pensa la magistratura.

Fai parte di TimeRepublik?

Se hai trovato utili o interessanti i miei articoli...